Caricamento in corso...

Novità

Caricamento in corso...

Depurazione

Separazione Grassi Vegetali

Normativa

La normativa che definisce le caratteristiche e la funzionalità degli impianti di separazione grassi è la EN 1825-1/2, la quale si applica agli impianti di separazione utilizzati per separare i grassi e gli olii di origine vegetale e animale dalle acque reflue.
Non viene applicata per la separazione dagli olii o grassi di origine minerale, di acque "nere" e di acque meteoriche. La norma non contempla l'uso di additivi biologici (enzimi o batteri).
Gli impianti di separazione grassi possono essere utilizzati in stabilimenti o impianti industriali o commerciali come:

impianto di separazione grassi vegetali

Funzionamento

Gli impianti di separazione grassi sono composti da due comparti distinti:

Le tubazioni poste a monte dell'impianto devono avere un'inclinazione minima pari al 2% per evitare l'accumulo e la sedimentazione dei grassi.

Dimensionamento

Il dimensionamento (NS) di questi impianti (qualora non vi sia un metodo di dimensionamento specifico da parte di un ente regolatore) viene calcolato in funzione delle seguenti caratteristiche:

NS= Qs x Ft x Fd x Fr

La normativa di riferimento EN 1825-1:2000 stabilisce una casistica indicativa di corrispondenza alle seguenti classi di dimensionamento (non precludendo comunque altre classi intermedie)NS:

I nostri impianti di separazione rispondono alle seguenti caratteristiche:

TIPOL. DIMENSIONI INT. (cm) ALTEZZA EST. (cm) PESO (Kg) CAPACITA' (lt) PORTATA (NS)
POZZETTO 120 x 120 120 2.050 1.000 5.0 (da o a 5.0)
SOLETTA 144 x 144 18 740
POZZETTO 150 x 150 180 5.300 3.000 13.0 (da o a 13.0)
SOLETTA 180 x 180 22 1.570
POZZETTO 160 x 200 210 7.400 5.000 22.0 (da o a 22.0)
SOLETTA 190 x 230 25 2.400
Densità grasso-olio minore o uguale a 960 g/dm³ a 20°

Installazione e Manutenzione

I separatori di grassi dovrebbero essere ubicati vicino alle sorgenti di acque reflue; data l'alta concentrazione di cattivi odori e proliferazione di insetti si suggerisce il posizionamento lontano dagli edifici abitabili, finestre e prese d'aria e comunque in locali ventilati. Devono poter esser facilmente accessibili per la manutenzione.
I separatori di grassi dovrebbero essere ispezionati, svuotati e puliti regolarmente, in considerazione delle capacità di immagazzinamento dell'impianto e della quantità di acque reflue prodotte, si consiglia almeno una volta al mese o preferibilmente ogni due settimane. Per lo smaltimento dei rifiuti attenersi ai regolamenti nazionali o locali.

impianto di separazione grassi vegetali ( adatto per una portata fino a ns 5.0 lt/sec) impianto di separazione grassi vegetali ( adatto per una portata fino a ns 13.0 lt/sec) impianto di separazione grassi vegetali ( adatto per una portata fino a ns 22.0 lt/sec)